Floriterapia metodo Kramer

I fiori di Bach attualmente sono assenti da una normativa tecnica UNI, pertanto la formazione per l’esercizio della libera professione è a discrezione dei singoli enti formativi. Anea ha scelto di formulare una proposta formativa che unisca le recenti innovazioni informatiche a quelle tradizionali.

Le lezioni di floriterapia saranno gestite non solo in forma multimediale, ma anche in aula per favorire il confronto con il docente ed un percorso introspettivo.

Videocorsi più lezioni in aula
Laboratori pratici
Esami con voto in 30esimi
Contatto costante
con il professore
Loader image

Formula on demand
Durata 1 anno

  • Videocorsi in 4K con fedeltà di streaming anche a bassa banda di collegamento e con possibilità di visionare i video in background anche senza connessione internet;
  • Assistenza diretta dei docenti di cattedra;
  • 6 w.e. in aula per le materie caratterizzanti.

Tutoraggio /Esami
30 ore di tutoraggio annuali
Sessioni di esame in sede ed online

Votazione in 30imi

Titolazione in 110imi (metodo “alla Bolognese” per una REALE valorizzazione dell’elaborato di Tesi)

Rilascio del diploma in Floriterapeuta.

Materie di Base

  • Istologia
  • Embriologia
  • Chimica e biochimica
  • Semiologia e patologia
  • Farmacologia e farmacognosia
  • Botanica
  • Medicina tradizionale cinese
  • Floriterapia tradizionale

Laboratori in aula di floriterapia (floriterapia Kramer: 3 w.e. in aula)
Tesi pratica finale

Esami
Saranno gestiti tutti tramite la nostra piattaforma. Alla fine di ogni corso multimediale, si dovrà affrontare un primo test di autovalutazione, al superamento di questo si accederà all’esame con relativo voto in trentesimi

Tesi
Sarà gestita inoltre una tesi di fine percorso dove lo studente dovrà portare una serie di casi seguiti con un protocollo specifico redatto dall’Accademia che darà inoltre la possibilità di acquisire un metodo di lavoro efficace e rendere subito operativo lo studente, nel mondo del lavoro.

Normative
Dal 1976, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riconosciuto e legittimato l’uso della floriterapia come metodo di cura complementare.

Desideri approfondire l'offerta di Anea?
Scarica la brochure interattiva con le proposte formative

L’importo da corrispondere è pari a:

  • € 1.500 pagabili anche a rate senza interessi;

Vuoi iscriverti al corso? Clicca qui sotto per accedere al modulo di iscrizione:
Modulo Formazione on demand + Laboratori (metodo Kramer).

Dovrai registrarti alla piattaforma e al momento dell’acquisto del modulo potrai scegliere se pagare in modalità elettronica o a mezzo bonifico bancario. Segui con attenzione le INFORMAZIONI che troverai sul modulo d’iscrizione.

Vuoi provare la nostra piattaforma e-learning gratuitamente per 7 giorni?
Clicca qui per registrarti

Diventa Floriterapeuta con Anea

Inizia subito a studiare con noi, le iscrizioni sono ancora aperte!

Approfondimenti

Il percorso professionale in Floriterapia Tradizionale di Anea tiene conto, oltre che della floriterapia di E. Bach, anche delle attuali esigenze della popolazione e della crescente domanda di “rete di professionisti” dove sempre più gli operatori delle discipline bionaturali si confrontano con specialisti dedicati alla rieducazione.

Per noi è quindi obbligatori dare a questo professionista, solide conoscenze legate a materie comunemente medico scientifiche per poter aumentare e il suo grado di valutazione del terreno dei propri clienti, e di poter meglio dialogare con le figure sanitarie.

I fiori di Bach sono particolarmente indicati per i bambini, perché non danno effetti collaterali, non creano dipendenza, non si può andare in iperdosaggio. Anzi si può dire che i bambini sono i migliori fruitori dei fiori di Bach, perché non hanno preconcetti e reagiscono in maniera veloce e duratura.

Non vi sono particolari controindicazioni, eccezion fatta per quella che viene chiamata crisi di consapevolezza, consistente in un acutizzarsi dei sintomi poco prima della guarigione.

Specifiche sul metodo Kramer

Considerazioni sulle relazioni tra i fioriKrämer propone una nuova visione che mettere in relazione gli uni con gli altri i 38 fiori giungendo a elaborare 12 terne chiamate “Binari”. Attraverso queste connessioni è possibile facilitare la diagnosi e, di conseguenza, proporre una terapia adeguata, soprattutto quando il soggetto sembra aver bisogno di molti fiori contemporaneamente.

Diagnosi basata sulle corrispondenze cutanee dei Fiori di Bach
Per ogni rimedio floreale, Krämer ha scoperto una corrispondente zona cutanea. Sperimentando su un ampio campione di soggetti i rimedi floreali, è giunto a teorizzare che stati d’animo negativi producono un indebolimento della struttura energetica della persona che si ripercuote sul corpo fisico con disturbi e dolori in precise zone cutanee.

Uso cutaneo dei rimedi floreali
Applicando il rimedio floreale opportuno direttamente sulla zona del disturbo fisico, egli ha notato che l’efficacia del fiore aumenta notevolmente rispetto al solo utilizzo per via orale e anche i disturbi fisici si attenuavano o scomparivano del tutto.

Le possibilità diagnostiche oggettive
Krämer ha scoperto delle corrispondenze dirette tra i 12 Binari e i 12 Meridiani della Medicina Tradizionale Cinese, poiché secondo lui sono manifestazioni dello stesso principio su due livelli vibrazionali diversi. Ha, inoltre, messo a punto un metodo diagnostico per individuare la terapia floreale più adeguata basato su punti dolenti localizzati su quelle che lui definisce le Linee Lunari.

Partendo dalla teoria dei 7 gruppi di Fiori di Bach, Krämer li rielabora e li riclassifica in 2 Macro-Gruppi:

  • Fiori Esteriori
  • Fiori Interiori
  • Fiore di Base

Corsi correlati

Formiamo classi di massimo 15 studenti
Ti prepariamo al mondo del lavoro
Abbiamo creato la normativa tecnica UNI per la Naturopatia
Ti forniamo corsi e laboratori sempre recuperabili
Gli unici a collaborare con una Facoltà di Medicina e Chirurgia

Richiedi informazioni

    To top
    × Richiedi info